Sfondo caruccio

martedì 8 novembre 2011

Biancospino fatato

In queste grige e fredde giornate autunnali, in attesa della prima brina, mi vengono in mente le storie irlandesi che si ispirano al Biancospino fatato, un cespuglio quasi impenetrabile dove si nascondono le fate.
Questa pianta così delicata con il disegno nero dei suoi rami intricati e contorti sui quali brillano fragili e trepidanti le bianche corolle che il vento subito sfoglia è da sempre simbolo positivo: fiore dei matrimoni nell'antica Roma, augurio di felicità e prosperità, fiore che protegge i bambini nelle culle ma soprattutto luogo dove vivono le fate in Irlanda.


Dalle leggende che ne sono nate, sull'inviolabilità dei suoi spini, nasce Biancospino fatato, che vuole essere un inno alla potenza e alla magia della natura, alla speranza e alla fertilità come nella cultura celtica: filo bianco come la neve, perle verdi come le foglie del biancospino e del muschio che sopravvive al freddo inverno. 
A questo ho aggiunto delle pietre verdi che arrivano da Istanbul, irregolari e possenti, charms in argento e gocce verdi che dondolano dai fili.

La suggestione del giorno...

1 commento:

  1. Che meraviglia...... sei sempre bravissima!

    RispondiElimina